lunedì 4 agosto 2014

SEGNALAZIONE: Fino all'ultimo respiro + Come lacrime nella pioggia

Buon pomeriggio amici lettori!! Come procedono le vostre vacanze?? Le mie purtroppo devono ancora iniziare, non vedo l'ora di potermi rilassare in spiaggia :(

Oggi volevo iniziare la settimana segnalandovi due romanzi delle "sorelle emergenti" Rebecca e Sofia Domino; ci tengo a parlarvi di questi due libri anche perché le autrici non si sono solo limitate a scrivere dei romanzi con temi abbastanza "impegnativi", ma ai due libri sono collegate anche delle iniziative benefiche!
Perciò bando agli indugi, ecco a voi trame e informazioni varie (in più una piccola curiosità che mi sono permessa di chiedere alle due scrittrici riguardo la scelta dei temi dei libri!!)

TITOLO: Fino all'ultimo respiro
AUTORE: Rebecca Domino
PAGINE: 290
PREZZO: gratuito. Per info scrivete a rebeccaromanzo@yahoo.it
DATA PUBBLICAZIONE: 19 maggio 2014

DALLA QUARTA DI COPERTINA
Allyson Boyd è una diciassettenne come tante, nata e cresciuta ad Avoch, piccolo paesino scozzese. Un giorno deve andare a portare dei compiti a una ragazza della sua stessa scuola, Coleen Hameldon, e la sua vita cambia per sempre. Perché lei e Coleen diventeranno migliori amiche. E perché Coleen sta lottando da due anni e mezzo contro la leucemia. Nella vita di Allyson entrano parole come chemioterapia, effetti collaterali, trapianto di midollo osseo, ma Coleen non vuole compassione. Vuole solamente una vita normale; una vita fatta di risate, scherzi, esperienze, viaggi, musica, chiacchiere e confidenze, fino a quando non sarà costretta a prendere una decisione che cambierà la sua vita, quella di Allyson e delle altre persone che le vogliono bene. 
È possibile non avere paura della morte? 
Ed è possibile insegnare a vivere?
Una storia sulla speranza, un inno alla vita. Un romanzo che ci ricorda il coraggio quotidiano di tutti gli adolescenti che lottano contro il cancro e quello degli amici al loro fianco.

Breve biografia dell'autrice: sono nata nel 1984, e da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo aver messo da parte questa mia grande passione per molti anni, sono tornata a scrivere e adesso è ciò che mi piace di più fare. Sono anche un'appassionata viaggiatrice e lettrice. "Fino all'ultimo respiro" è il mio secondo romanzo; "La mia amica ebrea" è il mio romanzo d'esordio.

Info per le donazioni (raccolta fondi di Justgiving.com, per l'ente benefico "Teenage Cancer Trust"; donazione libera e sicura sulla pagina dell'autrice): http://rebeccadomino.blogspot.it/p/supporta-teenage-cancer-trust.html

Sito e pagina Facebook dell'autrice: http://rebeccadomino.blogspot.it 


TITOLO: Come lacrime nella pioggia
AUTORE: Sofia Domino
PAGINE: 281
PREZZO: gratuito. Per info scrivete a sofiaromanzo@yahoo.it
DATA PUBBLICAZIONE: 19 maggio 2014

DALLA QUARTA DI COPERTINA
A ventidue anni Sarah Peterson è una comune ragazza di New York, appassionata di fotografia e di viaggi.
A quindici anni Asha Sengupta è una giovane ragazza indiana, venduta come sposa da suo padre.
D’improvviso il presente di Sarah s’intreccia con quello di Asha. L’amicizia tra due ragazze, diverse ma uguali, spiccherà il volo. Non solo Sarah si ritrova, con il suo fidanzato, a vivere per lunghi periodi in un villaggio remoto dell’India, ma scoprirà che cosa si nasconde in un Paese magico e allo stesso tempo terrorizzante.
Asha farà di tutto per lottare per i suoi sogni, per avere dei diritti paritari a quelli degli uomini e per continuare a studiare, perché non vuole sposarsi così giovane, e non vuole sposare chi non ama. Sarah si schiererà dalla sua parte, ma nel suo secondo viaggio in India scoprirà che Asha è scomparsa. 
Liberarla dalla trappola in cui è caduta, per Sarah diventerà un’ossessione.
Un romanzo che fa luce su una verità dei giorni nostri, una storia di violenze, di corruzioni, di diritti negati. Una storia sull’amicizia. 
Una storia in grado di aprire gli occhi sull’India, il Paese peggiore in cui nascere donna.

Breve biografia dell'autrice: sono nata nel 1987 e sin da quando ero piccola mi piaceva scrivere temi e racconti. Adesso la scrittura è la mia passione principale. Oltre a scrivere adoro leggere e sognare. Inoltre, viaggio non appena posso. "Come lacrime nella pioggia" è il mio secondo romanzo; "Quando dal cielo cadevano le stelle" è il mio romanzo d'esordio.

Info per la petizione (lanciata dall'autrice su Change.org per aiutare le donne dei villaggi rurali indiani ad avere una vita migliore)http://sofiadominolibri.blogspot.it/p/changeorg-petizione-india.html

Sito e pagina Facebook dell'autrice: http://sofiadominolibri.blogspot.it

E ora la domanda che ho posto alle "sorelle emergenti": entrambe avete scritto dei romanzi che affrontano temi "impegnativi" come il cancro e la condizione della donna in India, c'è un motivo particolare sotto queste scelte?

Rebecca D.: L'idea per "Fino all'ultimo respiro" è nata in maniera inaspettata. Non si tratta tanto di un romanzo sul cancro in generale ma sul cancro nell'adolescenza. Questa precisazione può sembrare di poca importanza ma se non c'e' mai un buon momento per ricevere una diagnosi di cancro, l'adolescenza è il momento peggiore in assoluto perché i ragazzi hanno appena cominciato a muovere i primi passi verso la loro indipendenza, hanno sogni e progetti da realizzare e invece di studiare o lavorare per trasformare quei sogni in realtà, e di divertirsi, viaggiare e semplicemente vivere, si ritrovano costretti a mettere in pausa le loro vite. Ho scritto questo romanzo come tributo a questi giovani che, nella maggior parte dei casi, mostrano forza, allegria, altruismo e amore per la vita, a dispetto di quello che devono affrontare. Inoltre, è importantissimo parlare di cancro nell'adolescenza, specialmente qua in Italia dove i reparti oncologici per adolescenti sono pochissimi e dove manca l'informazione capillare sul tema.

Sofia D.: Ho deciso di scrivere "Come lacrime nella pioggia" per accendere i riflettori sulle condizioni delle donne in India. Spesso, quando pensiamo all'India, immaginiamo un Paese magico e pieno di fascino, ma l'India non è solo questo. Tra il caos nelle strade, la cordialità della gente e i forti sapori, si nascondono numerose verità. Una di queste è la violenza sulle donne. Il National Crime Record Bureau stima che ogni 22 minuti una donna in India sia violentata. La persecuzione per una bambina comincia ancora prima della sua nascita e quando parliamo dell'India parliamo anche d'infanticidio e di mortalità materna. Nonostante i lenti progressi, troppo spesso una donna in India vale meno di niente. Il mio romanzo accende appunto i riflettori su queste verità nascoste, e vede come protagoniste due giovani donne, una americana e una indiana, che grazie alla loro amicizia lotteranno per i loro diritti contro gli uomini e contro una cultura complessa. Il tutto, ambientato in India, definito il Paese peggiore in cui nascere donna.

A breve leggerò e recensirò entrambi i romanzi! Non li conoscevo, ma le trame e soprattutto le risposte che mi hanno dato le due autrici mi hanno invogliata moltissimo a leggerli!

Qualcuno di voi li ha già letti?

Un abbraccio, Macicci