giovedì 4 settembre 2014

RECENSIONE: Fino all'ultimo respiro

Buongiorno ragazzi (e buon appetito vista l'ora ;) )!!

Ieri ho ripreso ufficialmente ad occuparmi del blog, quindi eccomi qui con una nuova recensione (finalmente...)!!
Il libro in questione è Fino all'ultimo respiro, di Rebecca Domino: ve l'avevo già segnalato qui, ma riproporrò lo stesso qui sotto la trama e le informazioni utili.

TITOLO: Fino all'ultimo respiro
AUTORE: Rebecca Domino
PREZZO: gratuito (rebeccaromanzo@yahoo.it)

DALLA QUARTA DI COPERTINA
Allyson Boyd è una diciassettenne come tante, nata e cresciuta ad Avoch, piccolo paesino scozzese. Un giorno deve andare a portare dei compiti a una ragazza della sua stessa scuola, Coleen Hameldon, e la sua vita cambia per sempre. Perché lei e Coleen diventeranno migliori amiche. E perché Coleen sta lottando da due anni e mezzo contro la leucemia. Nella vita di Allyson entrano parole come chemioterapia, effetti collaterali, trapianto di midollo osseo, ma Coleen non vuole compassione. Vuole solamente una vita normale; una vita fatta di risate, scherzi, esperienze, viaggi, musica, chiacchiere e confidenze, fino a quando non sarà costretta a prendere una decisione che cambierà la sua vita, quella di Allyson e delle altre persone che le vogliono bene. 
È possibile non avere paura della morte? 
Ed è possibile insegnare a vivere?
Una storia sulla speranza, un inno alla vita. Un romanzo che ci ricorda il coraggio quotidiano di tutti gli adolescenti che lottano contro il cancro e quello degli amici al loro fianco.

Cosa ne penso

Leggendo questo romanzo ogni tanto mi scappava qualche lacrima: è senza dubbio una storia toccante e commovente. Il tema della leucemia viene trattato con fermezza, chiarezza ma allo stesso tempo delicatezza.
Nella segnalazione che avevo scritto ormai un mese fa, chiedevo alla scrittrice il perché della scelta di un tema tanto forte: mi aveva risposto di aver scritto questo romanzo come tributo ai giovani che affrontano il cancro nel periodo più difficile e complesso della loro vita, l'adolescenza. Ecco, leggendo si capisce questo suo intento, si "vede" chiaramente tra le righe del libro.
Detto ciò, si nota anche che la leucemia è sicuramente il fulcro della storia, ma attorno ad essa gravitano altri temi altrettanto importanti: Fino all'ultimo respiro è anche un inno alla vita, come ci ricorda spesso Coleen nel corso della narrazione: come scrive lei stessa in una lettera ad Allyson, lei ha il cancro, non è un cancro. 
Con la sua forza e la sua voglia di vivere cerca di insegnare a più persone possibili di non temere la morte, ma di imparare ad amare la vita.
Coleen vuol'essere una normale adolescente, ma a mio parere non può esserlo del tutto: essendo malata ha vissuto esperienze diverse da tutti i suoi coetanei e per questo impartisce lezioni di vita e consigli giustissimi e di forte impatto, ma che forse sono un pochino troppo "imponenti" se usciti dalla bocca di una diciottenne.
Molto bella per me anche la storia dell'amicizia che nasce tra Allyson e Coleen, così semplice e genuina.

L'unica "nota dolente" del racconto è per me il fatto che a tratti la narrazione sia un po' lenta e ripetitiva: capisco che il continuo entrare ed uscire dall'ospedale e tutti gli allarmi per le infezioni di Coleen siano necessari per raccontare com'è la vita di una malata di leucemia, ma tutto questo appesantisce e rende un felino noiose alcune parti del libro.
Poi, il fatto che ogni tanto durante la lettura mi venisse un groppo in gola e liberassi qualche lacrima è sicuramente il segnale che la scrittrice ha fatto centro, il messaggio che voleva far arrivare ai lettori è stato ricevuto; forse un po' troppo a mio parere, bello commuoversi ma non piangere troppo ;)

Libro perciò apprezzato, forse anche per il fatto che Rebecca Domino non si è solo limitata a raccontare la storia di un'adolescente malata, ma si è anche attivata a raccogliere fondi e donazioni per il "Teenage Cancer Trust".

GIUDIZIO FINALE: 3/5

Un abbraccio, Macicci 

4 commenti:

  1. Devo ancora leggere questo libro, mentre ho da poco finito il romanzo di sua sorella Sofia, Come lacrime nella pioggia e ne sono ancora scossa... Una lettura bellissima, per quanto dolorosa, che ci apre gli occhi su una realtà che troppo spesso fingiamo di ignorare!
    Un abbraccio, presto leggerò anche questo romanzo, mi è piaciuta la tua recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io leggerò "Come lacrime nella pioggia", sono contenta che ne parli così! Sicuramente lo apprezzerò se il tema, altrettanto delicato, verrà trattato allo stesso modo del libro della mia recensione!

      Elimina
  2. Bel romanzo, "Fino all'ultimo respiro" :) l'ho letto anch'io quest'estate!

    Ti cito qui!
    http://illibroincantatodigiorgia.blogspot.it/2014/09/book-tag-10-questions-about-summer.html

    RispondiElimina
  3. Letto anch'io e super apprezzato! Anch'io ho percepito il ritmo rallentare... comunque rimane un GRAN BEL LIBRO che consiglio a tutti! Dovrebbe vincere il Premio Andersen!

    RispondiElimina

Lasciate un commento, sono sempre felice di leggerli e rispondervi! ♥